C.I.R.M. (TMAS)

Infarto a bordo del peschereccio, salvato dalla Capitaneria di Porto

Infarto a bordo del peschereccio, salvato dalla Capitaneria di Porto

La sala operativa della Guardia Costiera di Venezia ha prestato soccorso ieri sera a bordo di un peschereccio a circa 19 miglia dal porto di Chioggia: uno dei cinque membri dell’equipaggio aveva accusato un forte dolore al petto, sintomo presumibilmente di un principio di infarto in corso. Il comandante del peschereccio ha richiesto immediata assistenza medica. Il del nono Centro di Soccorso Marittimo del Veneto in servizio presso la sala operativa di Venezia in coordinamento con la Capitaneria di Porto di Chioggia ha allertato la motovedetta di soccorso CP826 che, mollati gli ormeggi, è stata indirizzata verso la zona ove si trovava il motopesca, che nel frattempo si era diretto verso il porto di Chioggia. Si è provveduto a mettere in contatto telefonico l’equipaggio del peschereccio con personale medico del servizio Cirm – Centro Internazionale Radio Medico, specializzato per l’assistenza sanitaria ai a bordo di unità in navigazione, che hanno diagnosticato al marittimo una presunto angina pectoris. In poco più di 30 minuti la motovedetta ha intercettato il motopesca e dopo aver trasbordato il marittimo, si è diretta verso Chioggia dove l’uomo è stato affidato alle cure del 118, nel frattempo giunto con automedica in banchina.

Leggi la news : Infarto a bordo del peschereccio

Info sull'autore

cirmtmas administrator

Lascia una risposta

9 + 6 =

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi